Coperture per terrazzo e consigli su come vivere lo spazio all’aperto

Possedere un terrazzo in città equivale ad avere a propria disposizione un’oasi di benessere, un ambiente che si distacca dal paesaggio urbano, dove poter tenere a distanza ritmi frenetici e caos. Ma se vuoi avere un terrazzo impeccabile occorre pianificare e predisporre ogni cosa, dalle piante agli arredi, dagli impianti ai materiali.

Non sai da dove partire?  Credo che qualche nostro consiglio ti sarà utile!

 

Eleggi uno stile particolare

stile terrazzo

Per la realizzazione del tuo terrazzo è molto utile avere in mente un’idea precisa dell’effetto che vuoi ottenere. Identifica un tema, uno stile o un’ispirazione che ti servirà come linea guida per la scelta di tutti gli elementi che renderanno questo ambiente davvero unico. Avendo chiaro l’obiettivo finale, sarà molto più semplice effettuare la scelta delle varie componenti d’arredo e degli elementi decorativi, dei colori e dei materiali.

 

Utilizza materiali resistenti

materiali resistenti per coperture solariIn generale, ogni materiale che farà parte del tuo terrazzo dovrà essere resistente alle normali condizioni di un ambiente esterno, caratterizzato dall’alternanza di momenti di sole e di pioggia, di caldo e di gelo.
Per precauzione, predisponi uno spazio dove riporre le componenti più delicate, soprattutto se non utilizzi il terrazzo nella stagione invernale, in modo da preservarle al meglio.

 

Studia l’esposizione

Quando devi progettare un terrazzo, la prima cosa da fare è verificare l’orientamento. Se esposto a Sud sarà uno spazio piacevole e soleggiato, al contrario se esposto al nord sarà facilmente ombroso. Ciò che realizzerai nel tuo terrazzo dipende molto da questa caratteristica, per cui è un dato fondamentale. Se è esposto a Sud puoi pensare di realizzare un salottino all’aperto, che sarà il prolungamento dell’interno. Ricorda sempre di proteggerlo con una tenda da sole così lo potrai sfruttare nelle ore più calde. Se esposto a Nord, allora potrai decidere di realizzare una copertura per i giorni di pioggia o una veranda per un giardino d’inverno.

 

Dota il terrazzo di luce ed acqua

Per poter godere del tuo terrazzo nelle ore serali non puoi dimenticare di dotarlo di un impianto di illuminazione. Potrai installare lampade espressamente realizzate per l’utilizzo in esterno, in modo da creare degli effetti di luce che lo rendano super chic. Anche avere un punto d’acqua è molto utile, sia per realizzare un pratico lavandino, sia per l’irrigazione delle piante.

 

Scegli le piante più adatte

piante per terrazzo

Premesso che un terrazzo privo di piante risulta triste e disadorno, anche se non hai il pollice verde puoi cimentarti nella coltivazione di qualche piantina di semplice manutenzione. Le piante rampicanti come l’edera, ad esempio, hanno un grande impatto visivo e richiedono poche cure. Ma prima di tutto, occorre valutare quanto è soleggiato il terrazzo, le temperature che si raggiungono in questo ambiente e se si tratta di una zona molto inquinata, condizioni che potrebbero incidere sulla sopravvivenza delle piante. In genere, per un terrazzo in città è meglio puntare su piante perenni, per godere tutto l’anno del verde. Potresti scegliere piante come le camelie, il bambù, l’erica, l’acero giapponese oppure delle profumate erbe aromatiche.

 

Proteggiti dal sole

tenda da sole terrazzo

Impensabile stare all’aperto sotto il sole senza proteggersi. Dotare la tua terrazza di una tenda da sole ti eviterà questo problema e lo spazio si trasformerà in una stanza aggiuntiva da utilizzare durante giornate estive, fresca e ventilata. Anche di sera, una tenda da sole è efficace per proteggere da umidità e vento.
Ci sono tantissime tipologie di soluzioni, la scelta dipende dalle tue esigenze e dalla conformazione del terrazzo.
Puoi installare, ad esempio, strutture più leggere come le vele ombreggianti oppure un ombrellone.

Dai uno sguardo alle nostre realizzazioni

Qualche informazioni sulle Vele da terrazzo e giardino

Le “vele” da terrazza o giardino sono una categoria in rapida espansione in quanto sono economiche, pratiche, colorate. Arredano la terrazza o il giardino e ci consentono di godere al meglio gli spazi esterni con gusto e design.

vela ombreggiante terrazza

Vele ombreggianti

sono realizzate in polyethilene (HDPE). Per far capire il concetto in maniera rapida immaginate una rete a maglia fitta. Non ci proteggerà quindi dall’acqua ma assicura una migliore circolazione d’aria pertanto assicura qualche grado in meno rispetto alla versione impermeabile durante le calure estive.

Vele impermeabili

sono realizzate in tessuto poliestere. Sono lavabili in lavatrice a basse temperature e l’inverno è meglio lasciarle asciugare per riporle in un luogo secco e protetto dal sole, avendo cura di piegarle ordinatamente. Il grosso vantaggio che offrono è che proteggono sia dal sole che dalla pioggia.

Installazione

Basterà dargli l’inclinazione ottimale ed il giusto tensionamento. Il tensionamento perfetto delle vele garantisce infatti una resistenza ottimale al vento (fino a 70km/h).
Si potranno regolare in base alla posizione del sole in diverse angolazioni favorendo così anche uno scolo ottimale delle acque meteoriche.
Le strutture portanti sono realizzata principalmente in acciaio Inox resistente agli agenti atmosferici, il tessuto è mantenuto in trazione da cavi in acciaio Inox. La vela può essere installata a parete con apposito kit di fissaggio o ad elementi fissi esistenti in loco o in alternativa può essere fornita di appositi piantoni in alluminio anodizzato da fissare a pavimento o a parete.
Le vele ombreggianti possono essere confezionate a forma triangolare, quadrata, rettangolare o pentagonale e nei colori a scelta tra quelli in catalogo, nessun limite alla fantasia!

Ti ricordo che...

Il bonus 2020 sulle schermature solari prevede una detrazione fiscale del 50% sulle imposte dovute sulle spese che sono state sostenute per l’acquisto e la posa delle tende da sole, e quindi nell’agevolazione fiscale rientrano non solo tutte le tipologie di tende da sole ma varie tipologie di sistemi oscuranti e qualunque sia la destinazione d’uso dell’immobile

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento