Investire per migliorare la qualità della vita

In un immobile la presenza di spazi esterni è sicuramente un’esclusività ricercata, che aumenta il valore stesso dell’immobile.
Per questo affrontare la spesa di un sistema di copertura bioclimatica di qualità e installato a regola d’arte, è un investimento sicuro e a lungo termine che aggiunge valore a valore.
Arredare uno spazio esterno installando una copertura adeguata significa rendere tale spazio vivibile e godibile in tutte le stagioni dell’anno che permetta di vivere l’outdoor in qualunque momento della giornata e in qualunque condizione climatica e,di conseguenza, migliorare la qualità della nostra vita.
Oggi i sistemi di ombreggiatura degli spazi esterni si sono evoluti grazie alle moderne tecnologie, che permettono di realizzare delle coperture in grado di proteggere gli ambienti outdoor non soltanto dal sole, ma anche dagli agenti atmosferici come il vento e la pioggia.
Tali sistemi contribuisco anche a migliorare l’efficienza energetica dell’immobile e per questo sono oggetto di agevolazione fiscale, il cosiddetto “Eco Bonus”.

Il risparmio energetico

Rendere efficiente energeticamente la nostra casa comporta sicuramente un notevole risparmio economico per le nostre tasche ma è anche il modo più attivo per contribuire al benessere collettivo.
Proprio per questo motivo lo Stato ha previsto degli incentivi fiscali in termini di detrazione della spesa sostenuta da persone fisiche o persone giuridiche.
Il bonus fiscale previsto per le schermature solari è del 50% e copre i costi di intervento fino a 60.000 euro e il relativo importo viene detratto dall’IRPEF in 10 rate di uguale valore.
Questo vuol dire che le somme da detrarre sono divise in 10 quote e ogni anno si ha diritto alla detrazione dalle imposte della relativa quota.

 

Sistemi di Schermatura Solare

Il sole è una risorsa naturale fondamentale per garantire comfort interno e risparmio energetico, una fonte di luce e calore naturale che deve però essere correttamente regolata. È questo il compito dei sistemi di schermatura solare, che fungono da filtro e proteggono dal surriscaldamento e dall’abbagliamento.
Il rapporto tra ambiente interno ed esterno viene regolato attraverso i serramenti, superfici trasparenti e apribili che permettono il passaggio di luce, calore e persone. I sistemi di ombreggiatura e di oscuramento si combinano ai serramenti e in base alla loro tipologia di movimento, posizione e forma si assumono il compito di regolare la luminosità e il calore entranti in un ambiente.

schermatura solare

Lo studio di un corretto ombreggiamento è fondamentale per garantire il comfort interno di qualsiasi ambiente e favorire il risparmio energetico. Esistono diverse soluzioni che permettono di risolvere tutte le esigenze specifiche di ogni tipologia di ambiente.
Al di là della tipologia scelta, i sistemi di ombreggiamento devono comunque garantire una serie di caratteristiche tra cui la semplice manutenibilità, l’efficacia della propria azione schermante, resistenza meccanica e all’effrazione.
Molto spesso la soluzione potrà prevedere la combinazione di un elemento oscurante esterno ed uno interno. La sola schermatura interna, nella maggior parte dei casi, non è sufficiente ad una corretta regolazione del flusso di calore entrante, in quanto la sua funzione schermante si attiva quando la radiazione solare ha già oltrepassato la superficie vetrata ed è entrata nell’ambiente interno.

Le tipiche soluzioni di ombreggiature interne sono tende in tessuto o realizzate con lamelle metalliche orientabili, più adeguate ad una maggior regolazione della luminosità piuttosto che dell’apporto di calore.

Schermature solari mobili: a battente, pieghevoli, scorrevoli e avvolgibili

Le schermature mobili sono apribili e il loro movimento si combina con quello degli infissi. Permettono il massimo della flessibilità e in base al movimento necessario alla loro apertura possono essere distinte in diverse tipologie.

Le schermature a battente, i classici scuri che la maggior parte di noi ha installato nella propria abitazione, sono costituite da ante che ruotano lungo un asse verticale. Il movimento è garantito da cerniere, possono avere dimensioni diverse ed essere realizzate in diversi materiali, come il legno e il PVC.

schermature pieghevoli

Le schermature pieghevoli, come quelle a battenti, sono composte da ante che seguono il medesimo movimento garantito da cerniere, ma ognuna di queste ante è scomposta in più elementi. Questi elementi sono tra loro incernierati e permettono di ridurre l’ingombro dell’anta quando sono aperti. Spesso le si studia in modo tale che il loro ingombro sia perfettamente contenuto nel vano della finestra.

Le schermature scorrevoli basano la loro mobilità su un movimento orizzontale lungo binari posti sia alla base che in cima al foro finestra. Questi elementi danno una precisa connotazione estetica alla facciata dell’edificio di cui fanno parte, soprattutto quando a tutta altezza in corrispondenza di grandi superfici vetrate; per questo motivo è opportuno studiare in modo approfondito anche la loro natura estetica.

avvolgibili

Infine, le schermature avvolgibili sono costituite da elementi in tessuto o lamelle che si avvolgono attorno ad un asse orizzontale. Il loro movimento è quindi verticale e a differenza di tutti gli altri sistemi, il cui ingombro è sempre presente in facciata, possono arrivare a scomparire quando completamente avvolte. Il movimento di avvolgimento può essere regolato da un sistema manuale o automatico.

Schermature solari fisse

Le schermature solari fisse sono meno efficienti rispetto a quelle mobili, in quanto non possono essere regolate completamente dall’utente in base alle proprie necessità. Sono spesso caratterizzate da lamelle orientabili, che incidono sulla luminosità dell’ambiente. Devono essere accuratamente studiate in base all’orientamento del sole e contribuiscono ad una precisa connotazione della facciata dell’edificio. Sicuramente un punto a favore rispetto alle schermature mobili, è la loro minor necessità di manutenzione; questi elementi durano più a lungo, sono generalmente più robusti.

lamelle orientabili

Lamelle orientabili
Una specifica va fatta in merito la scelta di oscuramenti contraddistinti da lamelle, anche orientabili, che caratterizzano i brise soleil. Che si scelgano soluzioni mobili o fisse, sono composti da sistemi di lamelle (verticali o orizzontali, a seconda dell’orientamento delle facciate) che permettono il massimo della flessibilità. I brise soleil sono realizzati in diversi materiali e la dimensione delle lamelle è altrettanto variabile. Quando queste lamelle sono orientabili, l’efficienza è massima e la risposta al cambiamento dell’incidenza dei raggi solari nell’arco della giornata e delle stagioni è immediata. Le lamelle orientabili permettono di bloccare la radiazione diretta, ma lasciano passare quella indiretta. I brise soleil possono essere posti verticalmente sulle facciate, oppure in direzione orizzontale come coperture e tettoie sporgenti.

Stai pensando ad una Pergola Bioclimatica ?

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento